Aromaterapia: cosa è ed effetti positivi sul benessere

Effetti benefici dell’aromaterapia

Effetti benefici dell’aromaterapia
Vota questo post

aromaterapia

L’Aromaterapia, insieme alla cromoterapia, fa parte di quel vasto campo della medicina alternativa che possiede una concezione olistica dell’essere umano, il quale viene visto contemporaneamente nei suoi aspetti fisici, mentali e psicologici. Essa parte inoltre dal presupposto che ogni uomo possegga un flusso energetico e l’obiettivo della medicina alternativa, spesso, consiste proprio nel cercare di andare ad armonizzare tale flusso, agendo simultaneamente sulle componenti psico-fisiche.

Occorre precisare che le pratiche suggerite dalla medicina alternativa non devono essere viste come una panacea, come la soluzione a tutti i mali del mondo e pertanto, in caso di malattia, non va sostituita alla terapia farmacologica o alle terapie indicate dai medici, è consigliabile, invece, sotto il controllo del proprio medico di fiducia, combinarle insieme e vivere le terapie alternative come momenti per concentrare le proprie energie al fine di ottenere una sensazione generale di benessere psico-fisico.

Ma cosa sono di preciso aromaterapia e cromoterapia? Sarà capitato a tutti noi di trovarsi all’aria aperta, lontano dallo smog della città e avvertire nell’aria freschi e leggiadri odori di fiori, di alberi da frutto e di respirare a pieni polmoni per avvertirne ancora di più l’essenza, o ancora, incantarsi alla vista di uno splendido paesaggio e ammirarne la bellezza dei colori. Gli esempi appena citati, descrivono in maniera molto semplificata gli strumenti utilizzati da aromaterapia e cromoterapia, ovvero gli odori nel primo caso e i colori nel secondo.

AROMATERAPIA

L’aromaterapia ha una storia molto antica, veniva, infatti, utilizzata ai tempi degli egizi e dei romani per curare disturbi del tratto intestinale, delle vie respiratorie o semplicemente per rilassare lo spirito attraverso massaggi con essenze profumate. L’aromaterapia si avvale per la precisione del potere benefico degli oli essenziali, sostanze estratte da piante, fiori, arbusti e alberi che contengono tutte le proprietà e le caratteristiche della pianta dalla quale provengono.

Lettura di approfondimento:  Vomiting: quando vomitare diventa un piacere irrinunciabile

Sono pertanto un vero e proprio concentrato energetico e il fatto che siano sostanze altamente volatili, vale a dire che si diffondono facilmente nell’aria, fornisce loro la possibilità di raggiungere molto facilmente le vie respiratorie. Una delle caratteristiche principali dell’organo olfattivo, inoltre, sta nel fatto che le sue stimolazioni sensoriali giungono senza nessuna mediazione direttamente nella corteccia cerebrale, andando ad inviare, in questo modo, dei messaggi al cervello, il quale risponde producendo neurotrasmettitori e sostanze chimiche deputate a far rilassare o stimolare il nostro sistema nervoso e di conseguenza il nostro intero organismo.

Il potere dell’olfatto è testimoniato anche da un’esperienza della quale tutti, o quasi, siamo spesso protagonisti, ovvero ritrovarsi a rievocare un ricordo o un episodio della propria vita in presenza di un particolare odore o profumo, arrivando perfino a sentire nuovamente le emozioni collegate a quell’evento. L’aromaterapia consente dunque, in base ad un utilizzo peculiare e alla combinazione precisa di oli essenziali e profumi, di alleviare il dolore o i fastidi derivanti da una vasta gamma di disturbi sia fisici che psicologici.

Due macrocategorie

aromaterapiaGli oli essenziali vengono impiegati dall’aromaterapia secondo numerose modalità, tuttavia, possiamo individuare due grandi macrocategorie dal momento che due sono i principali modi attraverso i quali, essi, possono essere assorbiti dall’organismo:

  1. Canale esterno, attraverso impacchi, bagni, pediluvi, massaggi, maschere, inalazioni, vaporizzazioni.
  2. Canale interno, ovvero, attraverso la via orale.

In base ad i suoi effetti benefici, l’aromaterapia risulta particolarmente indicata  nei seguenti casi: infezioni delle pelle e delle mucose, infezioni del tratto gastrointestinale, infezioni e disturbi catarrali delle prime vie respiratorie, spasmi della muscolatura liscia gastrointestinale, gonfiore addominale, dispepsia iposecretoria, disordini reumatici, cellulite, modulazione dell’umore.  Studi recenti, infine, hanno messo in evidenza il fatto che l’aromaterapia contribuisce a rinforzare il sistema immunitario. L’aromaterapia è invece controindicata in presenza di allergie, gravi epatopatie e insufficienze renali, epilessia. In generale, inoltre, è importante comunicare al proprio medico la decisione di iniziare ad utilizzare l’aromaterapia ed affidarsi a persone esperte in materia.

Lettura di approfondimento:  Mangiare sempre: nibbling e obesità

Gli oli essenziali, a seconda del loro potenziale energetico, esercitano il loro effetto tramite 3 differenti frequenze d’azione energetica:

3 FREQUENZE

aromaterapia

ALTA (Nota di Testa): operano a livello spirituale, con un particolare effetto stimolante. Generalmente in questa categoria rientrano oli con un’intensa profumazione e che svolgono un’azione rapida. Dal momento che sono oli attivi, in virtù della loro alta vibrazione, risultano particolarmente adatti per affrontare periodi in cui si vivono fasi di astenia, cali di concentrazione e difficoltà attentive.

MEDIA (Nota di Cuore): sono tutti quegli oli essenziali che agiscono sulla dimensione emozionale Sono oli essenziali dal profumo intenso, avvolgente e sensuale. Esercitano la loro azione a livello intermedio tra gli oli ad alta frequenza e quelli a bassa frequenza.

BASSA (Nota di Base): appartengono a questa categoria gli oli essenziali che agiscono a livello fisico e sono oli che svolgono un’efficace effetto rilassante, stabilizzante e balsamico. La profumazione di questi oli è piuttosto delicata con un aroma caldo. Risultano, pertanto, particolarmente indicati nei periodi di stress e in caso di insonnia.

CONSIGLI IN PILLOLE

Qui di seguito una piccola lista di oli essenziali utili per affrontare piccoli fastidi.

  • Cellulite: geranio, arancio, limone, cipresso, zenzero.
  • Emicrania: lavanda, menta, eucalipto, melissa, maggiorana.
  • Insonnia: neroni, rosa, sandali, camomilla.
  • Dolori articolari: pino, ginepro, basilico, mirra.
Commenti Facebook

Dott.ssa Simona Lauri - Psicologa Milano

Psicologa Psicoterapeuta e Coach Alimentare at Benessere Pratico
Psicologa e psicoterapeuta breve strategica. Oltre che offrire interventi di psicoterapia breve, mi occupo di coaching alimentare e sportivo.

Contatta la psicologa

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.