Litigi di coppia: per quale motivo le coppie discutono?

Litigi di coppia: per quale motivo le coppie discutono?

Vota questo post

litigi di coppia

Litigi di coppia: per quale motivo le coppie discutono?

Il rapporto di coppia, è in grado di regalare meravigliose emozioni, ma, allo stesso tempo non è immune da momenti connotati da tensione, generata da conflitti e incomprensioni. I litigi possono mettere a dura prova una coppia, ma lavorando sulle risorse di entrambi i partner e della coppia nella sua totalità, è possibile affrontarli e gestirli in maniera funzionale.

Ma quali sono i motivi principali per cui una coppia discute?

1) Litigi di coppia: il denaro

Il denaro rappresenta una delle questioni più “spinose” che si trova a dover affrontare una coppia. I confronti più frequenti che ruotano intorno a questo argomento sono: attribuirgli un differente significato o valore (“Si vive una volta sola, meglio spendere e godersela” versus “E’ fondamentale risparmiare ed evitare sprechi inutili.”); ancora nelle coppie con partner molto “competitivi”, è possibile assistere a litigi causati da vere e proprie “lotte di potere”, molto accentuate nei casi in cui i due partner svolgono la medesima professione. Infine, la crisi economica, crea un clima generale di stress che contribuisce ad aumentare le possibilità di conflitti e discussioni.

2) Litigi di coppia: i bambini

La nascita di un bambino modifica notevolmente gli equilibri di una coppia. Il cambiamento che si viene a creare, talvolta, può rappresentare una potenziale fonte di problemi nella vita matrimoniale. Crescere ed educare un figlio, infatti, comporta un’assunzione di responsabilità e un investimento di energie mentali e fisiche non indifferenti, in grado di mettere a dura prova anche coppie molto stabili. Possedere diversi punti di vista educativi, per esempio, o ancora, non essere più in grado di trovare momenti di intimità e condivisione col compagno, rappresentano alcuni dei principali motivi di scontro all’interno di una coppia.

Lettura di approfondimento:  Come superare un tradimento? 5 step per affrontarlo

3) Litigi di coppia: stress giornaliero

Esattamente come per lo stress provocato dalla crisi economica, lo stress quotidiano generale (problemi a lavoro, imprevisti da gestire ecc..) può contribuire a creare tensioni. Lo stress, infatti, contribuisce a innalzare i livelli di irritazione e stanchezza e, in qualche modo, rende i due partner più nervosi e meno propensi a mostrarsi comprensivi l’uno dei confronti dell’altro.

4) Litigi di coppia: impegni

I problemi all’interno di una coppia possono derivare anche dagli eccessivi impegni quotidiani . In primo luogo , le coppie che sono molto occupate, generalmente, finiscono col trascurarsi e trascorre poco tempo insieme. Inoltre, se entrambi trascorrono molto tempo fuori casa, possono finire col discutere anche su questioni relative alla gestione e alla cura della casa.

5) Litigi di coppia: scarsa comunicazione

Il più grande predittore di problemi all’interno di un rapporto di coppia è la scarsa comunicazione, o un tipo di comunicazione disfunzionale che innesca dinamiche negative e tensioni trai due partner. Una modalità comunicativa disfunzionale è così dannosa che il ricercatore John Gottman e il suo team sono stati in grado di prevedere con un alto grado di certezza che un campione di coppie appena sposate, avrebbe poi divorziato; tutto questo osservando semplicemente le loro modalità comunicative per pochi minuti.

E’ on line il mio libro: LA COPPIA STRATEGICA -GUIDA PRATICA PER UN SANO RAPPORTO DI COPPIA

VAI AI DETTAGLI

images/lacoppiastrategica-self-help-amore.jpg

Concludo l’articolo con un’infografica che sintetizza le quattro principali modalità di affrontare le discussioni tipologie di discussione.

tipologiedidiscussione

Le quattro tipologie si riconoscono fondamentalmente dal modo in cui la persona reagisce a una proposta, un suggerimento ecc…:

  1. Chi è in grado di ampliare il pensiero o suggerimento: “Si, e…”
  2. Chi trova gli errori: “Il consiglio è buono, ma…”
  3. Il dittatore: “No!”
  4. Il maestro: “No, il consiglio è buono, tuttavia…”
Lettura di approfondimento:  Dipendenza affettiva: consigli per uscire dal circolo vizioso

E voi in quale modalità comunicativa vi riconoscete?

Fonte

Stress manage

M. Krogerus, R. Tschappeler, Piccolo manuale delle decisioni strategiche, Rizzoli 2010

Commenti Facebook

Dott.ssa Simona Lauri - Psicologa Milano

Psicologa Psicoterapeuta e Coach Alimentare at Benessere Pratico
Psicologa e psicoterapeuta breve strategica. Oltre che offrire interventi di psicoterapia breve, mi occupo di coaching alimentare e sportivo.

Contatta la psicologa

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.