Una malattia immaginaria è peggio di una malattia (Proverbio Yiddish)

Il potere delle malattie immaginarie

Vota questo post

malattia immaginaria

Una malattia immaginaria è peggio di una malattia (Proverbio Yiddish)

La persona ansiosa che teme di essere vittima di una malattia si appresta ad “ascoltare il proprio corpo”, alla ricerca di una conferma o meno del sospetto che nutre (ad esempio essere vittima di un improvviso infarto),

Il monitoraggio del battito cardiaco, innesca, però, un’alterazione del ritmo cardiaco stesso e tale alterazione non può far altro che indurre la persona a preoccuparsi ulteriormente, al punto tale da arrivare a sperimentare veri e propri attacchi di panico. I sintomi innescati dal panico vengono solitamente interpretati come banco di prova dell’arrivo imminente di un infarto o di altre patologie…una diagnosi fai da te!
Inizia a pensare che più ti poni nella condizione di ascoltare il tuo corpo, più contribuirai ad alterare alcune delle sue funzioni che sono naturali e spontanee e, dunque, finirai col trovare conferma dei tuoi timori, alimentando ulteriormente l’ansia.

 

 

 

Commenti Facebook

Dott.ssa Simona Lauri - Psicologa Milano

Psicologa Psicoterapeuta e Coach Alimentare at Benessere Pratico
Psicologa e psicoterapeuta breve strategica. Oltre che offrire interventi di psicoterapia breve, mi occupo di coaching alimentare e sportivo.

Latest posts by Dott.ssa Simona Lauri - Psicologa Milano (see all)


Contatta la psicologa

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.


Lettura di approfondimento:  Paura di invecchiare: quando le rughe fanno paura!