Persone difficili: 5 modi per mantenere i confini e farsi rispettare

Persone difficili: 5 modi per mantenere i confini e farsi rispettare

Persone difficili: 5 modi per mantenere i confini e farsi rispettare
Vota questo post

persone difficili

Persone difficili: 5 modi per mantenere i confini e farsi rispettare

Prima di diagnosticarti una depressione o bassa autostima, assicurati di non essere semplicemente circondato da stronzi.

William Gibson

Capita di frequente, di entrare in relazione con persone difficili in grado di suscitare in noi uno stato emotivo “negativo”, a causa della loro eccessiva intrusività. Si tratta, talvolta, di persone molto autocentrate che -senza nessuna forma di rispetto e alcuna manifestazione di gratitudine- sono sempre pronte a chiedere, a “prendere”, a criticare in maniera distruttiva.

Persone difficili: quali rischi?

Il rischio in relazioni di questo tipo è quello di lasciarsi letteralmente “invadere” dall’altro, senza essere in grado di esprimere in maniera assertiva, quando è il caso di smetterla. Mantenere dei confini con questa tipologia di persone, pertanto, può essere complicato. E’ importante precisare che talvolta chi usa questa modalità relazionale, lo fa spesso inconsapevolmente, dal momento che -spesso- è l’unica strategia relazionale che conosce. Indipendentemente dal fatto che questo atteggiamento sia intenzionale o meno, il risultato, ad ogni modo, è sempre lo stesso: queste persone vanno sempre oltre i limiti. Come gestire nel migliore dei modi questa tipologia di rapporti?

Persone difficili: 5 strategie per mantenere i confini

1 . Ricorda sempre che i tuoi bisogni sono importanti

“Quando dubiti dell’importanza delle tue esigenze, dei tuoi bisogni e desideri , in qualche modo,  stai permettendo alle persone difficili di manipolarti per ottenerne un vantaggio “, afferma Ryan Howes , psicologo clinico a Pasadena , in California.

Se sei una persona insicura e con una bassa stima di te stesso , Howes suggerisce quanto seguente :

Lettura di approfondimento:  Ebook trovare lavoro con internet

Circondati di persone che ti apprezzano. Il  gruppo sociale che frequentiamo è come uno specchio, che riflette il tuo valore.” Ci si può circondare di persone egoisti  e difficili che, talvolta, possono riflettere la propria mancanza di autostima e che alla fine ci influenzano al punto tale da sentirci ulteriormente frustrati e insoddisfatti. Oppure, ancora, ci si può circondare di persone che ci amano, che si prendono cura di noi in maniera sana e iniziare, dunque, a credere che tutti siamo degni di ricevere amore e attenzione.

In questo senso potrebbe essere utile intraprendere un percorso psicoterapeutico. La terapia aiuta a ri-costruire l’autostima, a individuare gli ostacoli che impediscono di valorizzare se stessi e i modi per poterli superare.”

Siate onesti e obiettivi. ” Se tu credi che tutte le persone meritano rispetto, allora anche tu devi pretenderlo. Se permettete agli altri di trattarvi male, credendo che sono in diritto di farlo, stai creando tu stesso in prima persona le basi per un rapporto disfunzionale (vedi la sindrome di Wendy)

2 . Siate fermi e gentili.

Essere una persona assertiva e ferma nella proprie posizioni, non significa essere insensibile , o ancora non vuol dire sminuire o danneggiare un’altra persona.  Sostiene Hanks , autore di The Cure Burnout: Una guida per la sopravvivenza delle donne emotivamente distrutte”. “Si può essere fermi e amorevole allo stesso tempo.”

3 . Abbiate aspettative realistiche

“Se sapete già in partenza che la persona che avete di fronte, è una di quelle che non rispetta i vostri confini ma non potete troncare il rapporto, provate a limitare al minimo la quantità di tempo da trascorrere in sua compagnia. Questo vi aiuterà a tutelare il vostro benessere personale.”

Lettura di approfondimento:  Assertività per uno stile di vita sano e per relazioni vincenti

4 . Confronto…a volte si altre volte meglio evitare

” Spesso è importante confrontarsi con persone che ci mettono in difficoltà, esprimere assertivamente la propria opinione e –perché no-  “rimetterli al loro posto”, afferma Howes, ”Altre volte, invece, è più funzionale evitare il confronto”.

Avere a che fare con persone egoiste, instabili ed egocentriche è come essere investiti da  un tornado: piuttosto che affrontarlo, la risposta migliore è quella di ritirarsi. Alcune persone sono semplicemente troppo “tossiche” per affrontarle”. Per esempio, se stai parlando al telefono, l’equivalente è quello di terminare la conversazione.

5 . Ricordati che tu puoi tutelare i tuoi confini

Talvolta le persone cercano in tutti i modi di provocare, di fare alcune affermazioni o di comportarsi in un determinato modo con l’obiettivo di suscitare in noi una reazione di rabbia. Cosa fare? Chiedergli smettere? Rispondere a tono? Evitarlo? Ancora una volta, spetta a voi valutare la situazione e capire in che modo far rispettare sé stessi ed il proprio mondo.

Fonte in lingua originale:

http://psychcentral.com/blog/archives/2014/01/29/5-ways-to-maintain-boundaries-with-difficult-people/#at_pco=smlwn-1.0&at_si=535e96d411632299&at_ab=per-14&at_pos=0&at_tot=1

Commenti Facebook

Dott.ssa Simona Lauri - Psicologa Milano

Psicologa Psicoterapeuta e Coach Alimentare at Benessere Pratico
Psicologa e psicoterapeuta breve strategica. Oltre che offrire interventi di psicoterapia breve, mi occupo di coaching alimentare e sportivo.

Contatta la psicologa

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.