Mental Training Milano | Coaching Sportivo - dott.ssa Simona Lauri

Mental Training | Coaching Sportivo


 
Mental Training - Coaching Sportivo - Psicologa Milano
 
Psicologa Milano - Simona Lauri

Oggi si inizia sempre più a parlare di coaching sportivo, mental training o allenamento mentale. Per quale motivo? Esiste davvero un legame così profondo tra mente e prestazioni sportive? Per cominciare a rispondere a questa domanda, proviamo a pensare ad alcuni casi recenti. Ad esempio, abbiamo tutti ammirato, alle Paralimpiadi 2016, le imprese compiute da grandi atleti come Bebe Vio.Un esempio che dimostra l’importanza della motivazione e della concentrazione per il raggiungimento di qualsiasi obiettivo, a maggior ragione nello sport. E’ in questo scenario che si inserisce l’importanza del coaching sportivo e del mental training come interventi necessari all’interno di qualsiasi disciplina sportiva.

Coaching sportivo e mental training per prestazioni eccellenti

mental training per prestazioni eccellenti

Sono ormai numerosi gli studi che dimostrano come le prestazioni di qualsiasi disciplina sportiva migliorano nettamente, se accanto ad un allenamento fisico, viene affiancato un vero e proprio allenamento mentale dell’atleta o della squadra, attraverso interventi di coaching sportivo.

Per quale motivo? Saper gestire lo stress e l’ansia, le emozioni “negative”, riuscire ad esercitare un controllo sempre più consapevole dei gesti motori, anche in situazioni sportive difficili, infatti, permette all’atleta di aumentare le possibilità di andare incontro a prestazioni sempre più efficaci e ad affrontare e superare in tempi ridotti, anche, eventuali sconfitte o infortuni. E’ proprio in questa direzione che si inserisce il coaching sportivo e tutti gli strumenti offerti dal mental training.

Sostanzialmente, un atleta o una squadra che si sottopone ad un programma di coaching sportivo, attraverso sessioni di mental training, è in grado di acquisire un livello di concentrazione tale da riuscire a sfruttare al massimo le proprie potenzialità, a oltrepassare o sfruttare in maniera funzionale i propri limiti, trasformandoli in risorse, a trovare continue strategie vincenti.

Coaching sportivo e mental training

Il coaching sportivo e il mental training, sostanzialmente, si compone di un insieme di tecniche e strategie che hanno la finalità di far acquisire e potenziare nell’atleta un corollario di abilità psicologiche e fisiche, che insieme all’usuale programma di allenamento, contribuiscono a migliorare la qualità delle prestazioni sportive

Coaching sportivo e mental training per un allenamento efficace

Coaching sportivo e mental training per un allenamento efficace

Affinché l’intervento di mental training sia efficace, è necessario, che il professionista che propone le sessioni di coaching sportivo tenga in considerazione diversi fattori:

  • programmare un allenamento mentale che consideri prima di tutto l’atleta con le sue caratteristiche di personalità oltre che con le sue qualità prettamente sportive. Una persona, infatti, si sente maggiormente motivata ad intraprendere un qualsiasi tipo di percorso se viene riconosciuta in tutte le sue caratteristiche.
  • Utilizzare una visione a 360° nella costruzione dell’intervento, ovvero, pensare ad un programma che consideri gli obiettivi che l’atleta deve raggiungere, ma anche il sistema nel quale è inserito. In primis, il rapporto con l’allenatore, una relazione, quest’ultima, in grado di influenzare la prestazione dell’atleta e/o della squadra; lo staff dirigenziale; le dinamiche che caratterizzano i membri di una squadra o l’atleta con la società sportiva, ecc…

Sostanzialmente, un atleta o una squadra che si sottopone ad un programma di coaching sportivo, attraverso sessioni di mental training, è in grado di acquisire un livello di concentrazione tale da riuscire a sfruttare al massimo le proprie potenzialità, a oltrepassare o sfruttare in maniera funzionale i propri limiti, trasformandoli in risorse, a trovare continue strategie vincenti.

Le 9 abilità dell’atleta di successo

Più nello specifico, un percorso di mental training, consente di potenziare le seguenti 9 abilità/caratteristiche mentali dell’atleta:

  1. Scegliere e mantenere un atteggiamento positivo.
  2. Mantenere un elevato livello di auto-motivazione.
  3. Saper concordare obiettivi realistici.
  4. Sapersi relazionare in maniera efficace con gli altri.
  5. Capacità di utilizzare il self talk positivo.
  6. Capacità di utilizzare le tecniche di immaginazione positiva.
  7. Gestire in modo efficace l'ansia.
  8. Gestire efficacemente le emozioni.
  9. Mantenere la concentrazione.

Queste nove abilità mentali sono necessarie per un buon rendimento nello sport e per ottenere una prestazione sportiva eccellente. Anche se ciascuna delle nove competenze sono di fondamentale importanza, affinchè risultino maggiormente d’impatto, all’interno di un intervento di mental training, vengono collocate sui seguenti tre livelli.

I tre livelli di skills

Livello I Skills di base: Scegliere e mantenere un atteggiamento positivo, mantenere un elevato livello di auto-motivazione, saper concordare obiettivi realistici, sapersi relazionare in maniera efficace con gli altri. Queste abilità mentali costituiscono la base per il raggiungimento di obiettivi a lungo termine, per l'apprendimento e per sostenere la pratica quotidiana.

Livello II Skills preparatorie: Capacità di utilizzare il self talk positivo, capacità di utilizzare le tecniche di immaginazione positiva. Queste sono le abilità utilizzate immediatamente prima di una gara per prepararsi alla perfomance prestazioni.

Livello III Skills di perfomance: Gestire in modo efficace l'ansia, gestire efficacemente le emozioni, mantenere la concentrazione. Queste abilità vengono utilizzate durante la gara stessa.

Qui di seguito la piramide delle skills potenziate all’interno di un intervento di mental coach (fonte https://www.sportpsych.org/nine-mental-skills-overview)

 
piramide delle skills
 

Come si struttura l’intervento di coaching sportivo

Il percorso di mental training che offro a Milano si articola seguendo un protocollo composto da 2 fasi.

Analisi della domanda che in media consiste in 4 colloqui dove gli obiettivi sono:

  1. raccogliere le informazioni necessarie ad approfondire lo scenario attuale, blocchi e tentate soluzioni che influenzano negativamente la performance dell’atleta-squadra, le risorse, gli ostacoli, etc. necessari per comprendere la domanda e quindi gli obiettivi che si intende raggiungere.
  2. Definire ed esplicitare un intervento di allenamento mentale (in studio o sul campo).

Programma di coaching sportivo/sessioni di mental training: consiste principalmente in incontri individuali o di squadra. All’interno di un programma di mental training, le abilità che possono essere sviluppate sono:

  1. Rilassamento (rilassamento distensivo-progressivo).
  2. Abilità di prefiggersi delle mete (goal setting).
  3. Abilità di immaginazione e visualizzazione gestione dell’energia psico-fisica (gestione dell’arousal o attivazione).
  4. Abilità attentive e concentrazione (focus interno-esterno).
  5. Gestione delle situazioni ansiose e stressanti (individuazione degli stressor)
*Associazione Italiana di Psicologia dello Sport di Roma

Frequenza, durata e costi

Nella fase di analisi della domanda, gli incontri avvengono nell'arco di una/due settimane e la durata varia dai 45 ai 55 minuti. Nelle sessioni di coaching sportivo-mental training le sedute hanno una frequenza quindicinale.

Il costo è di 100€ per le sedute di analisi della domanda e 140€ per l’intervento di mental training.

Tutti i costi sono comprensivi di regolare fattura.


Contatta la psicologa

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.