6 STRATEGIE PER ESSERE UN MANGIATORE ASSERTIVO: PRENDI IL CONTROLLO SULLA TUA PERDITA DI PESO - Psicologa Milano - Simona Lauri, Psicoterapeuta e mental trainer

6 STRATEGIE PER ESSERE UN MANGIATORE ASSERTIVO: PRENDI IL CONTROLLO SULLA TUA PERDITA DI PESO

MANGIATORE ASSERTIVO CONTROLLO DEL PESO

MANGIATORE ASSERTIVO CONTROLLO DEL PESO

MANGIATORE ASSERTIVO CONTROLLO DEL PESO

MANGIATORE ASSERTIVO CONTROLLO DEL PESO

6 STRATEGIE PER ESSERE UN MANGIATORE ASSERTIVO: PRENDI IL CONTROLLO SULLA TUA PERDITA DI PESO

Se lavori duramente per perdere peso, sai che devi evitare le insidie ​​che si aprono sulla tua strada verso una vita sana. Che si tratti di un familiare ben intenzionato che ama condividere i suoi deliziosi prodotti da forno o un cameriere che vuole che tu ordini un altro drink, queste insidie ​​e situazioni ad alto rischio possono far deragliare anche il più dedicato.

Come gestire queste sfide? Uno dei modi migliori per rimanere forte è essere un mangiatore assertivo.

Cosa significa essere un mangiatore assertivo? Significa essere fermi nelle tue scelte alimentari salutari lasciando che quelli intorno a te sappiano che sei serio. Essere un mangiatore assertivo significa sentirsi a proprio agio nel dire “no, grazie” e non vacillare, significa difendere te stesso e i tuoi obiettivi in ​​qualsiasi situazione.

Essere un mangiatore assertivo significa anche non ricadere nelle vecchie abitudini alimentari sbagliate.

Ora vorrei illustrarti sei azioni da intraprendere che ti aiuteranno a diventare un mangiatore assertivo.

Azione 1: usa un tono di voce deciso. Considera di essere sicuro nella tua scelta attraverso il tuo tono di voce e l’espressione facciale. Restare calmo toglie ogni dubbio sul fatto che intendi davvero quello che dici  “Preferirei l’acqua alla bibita, grazie.”

Azione 2: mantenere il contatto visivo. È un segno di sincerità quando guardi qualcuno negli occhi e questo vale anche per comunicare le tue scelte di cibo e bevande. Guardando direttamente negli occhi il tuo ospite, il cameriere o chiunque altro ti offra qualcosa da mangiare, farai capire che sei sincero quando fai una scelta. Dovrebbero rispettare la tua richiesta.

Lettura di approfondimento:  Ho paura di volare: cosa è l'aviofobia?

Azione 3: Sii chiaro e inequivocabile sui tuoi desideri. Quello che dici è tanto importante quanto i comportamenti che accompagnano le tue affermazioni. Invece di dire “forse più tardi”, basta dare un semplice “no, grazie”. Mentre può sembrare più educato chiedere a un cameriere “se sarebbe possibile” apportare un cambiamento più salutare a un piatto, essere fermi non è sgarbato: è perfettamente accettabile invece dire “per favore dì allo chef di …”

Azione 4: assicurati di fare un complimento. Se hai un ospite che continua a offrirti un drink o un morso nonostante le tue proteste, assicurati di far loro sapere che ti stai davvero divertendo. Complimenta il cibo che hai mangiato o l’atmosfera generale della festa. Probabilmente offrono perché vogliono renderti felice, quindi conferma di esserlo!

 Azione 5: suggerire un’alternativa. Questo non è appropriato in ogni situazione ma per molti incontri questo può davvero aiutarti a superare le potenziali scelte sbagliate. Porta uno spuntino sano da condividere per tutti o chiedi una bibita dietetica invece di un cocktail. Finché ti unisci al divertimento senza rimanere nell’ombra evitando l’interazione, sarai perfettamente soddisfatto delle tue scelte.

Azione 6: Rinforza tutto con una dichiarazione di coping. Non sottolineare il ruolo del cibo e delle bevande delle situazioni sociali. Dopotutto, ti stai riunendo per passare il tempo con le persone che ti piacciono! Dì a te stesso: “Non sono qui per il cibo ma sono qui per passare dei bei momenti con quelli che amo”.

Ora che sai essere un mangiatore assertivo, mettiti all’opera.

Non preoccuparti di essere considerato maleducato; stai solo facendo scelte salutari per te stesso. Finché prendi le azioni sopra descritte e rimani saldo e amichevole, riuscirai ad essere assertivo in situazioni che normalmente potrebbero portarti a prendere decisioni sbagliate. Pur essendo un mangiatore assertivo uno strumento chiave per mangiare sano e a lungo termine, ci sono molti altri consigli ed esercizi nella perdita di peso che possono aiutare: se sei curioso di conoscerli continua a seguirmi.

Lettura di approfondimento:  Vampiri emotivi: chi sono e come agiscono

 

VIDEOCORSO

FERMA LA FAME EMOTIVA

Ti sei mai trovato/a o tuttora ti trovi a vivere il cibo come una vera e propria ossessione al punto tale da trasformare il momento dei pasti in un “incubo”? O ancora, combatti con i chili in eccesso e per questo ingaggi vere e proprie lotte con la bilancia?

Il video corso “FERMA LA FAME EMOTIVA CON LA MINDFUL EATING” sarà in grado di offrirti una bussola per allineare le tue intenzioni con le tue azioni quotidiane.

SCOPRI DI PIU'



Contatta la psicologa

    Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR.


    Dott.ssa Simona Lauri
    Dott.ssa Simona Lauri
    Psicologa e psicoterapeuta breve strategica. Oltre che offrire interventi di psicoterapia breve, mi occupo di coaching alimentare e sportivo.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.